Ricerca
comunità e distretti

 

Voto di Confermazione a Carrara

12.05.2019

Una giovane confermanda promette la sua fedeltà a Dio. Domenica 12 maggio 2019 è giorno di festa a Carrara!
 
/api/media/505915/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=2ac22a8a538fb231fc965c0d862c9e52%3A1650367614%3A9440286&width=1500
/api/media/505916/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=20609679ee7da9ba2dcc4f0b23453f36%3A1650367614%3A289852&width=1500
/api/media/505917/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=62dba302927db950c8a23d2f3178a730%3A1650367614%3A8321795&width=1500
 

Da quando aveva ricevuto i sacramenti del Santo Battesimo d’acqua e del Santo Suggello con lo Spirito Santo, i suoi genitori si erano fatti garanti dinnanzi a Dio dell’educazione spirituale della loro figlia. Da oggi, la giovane Elena diventa “adulta” nella fede, ricevendo la benedizione per la Confermazione per mano del suo conducente di comunità.

Ubbidire per fare del bene
Il servizio divino è stato tenuto dall’evangelista Bedini, conducente della comunità di Carrara, con una parola dal Vangelo di Luca 6, 45: "L’uomo buono dal buon tesoro del suo cuore tira fuori il bene; e l’uomo malvagio, dal malvagio tesoro tira fuori il male; perché dall’abbondanza del cuore parla la sua bocca."

Rammentando la parabola del buon Samaritano, il servire dell’evangelista ci sollecita, da buoni credenti, ad essere coerenti con l’insegnamento ricevuto. Vogliamo fare del bene, ai nostri familiari, ai nostri amici; vogliamo amare il nostro prossimo.

Il sacerdote Balbi ed il diacono Bedini hanno potuto aggiungere pensieri all’altare.

Il voto di Confermazione e l’atto di Benedizione
Dopo la celebrazione della Santa Cena, la giovane confermanda, definita dal diacono Bedini una “buona di cuore”, è stata chiamata davanti all’altare. La confermanda, esprimendo e accettando il voto di Confermazione, dinnanzi alla comunità promette a Dio di seguire l’insegnamento che proviene dallo Spirito Santo con ubbidienza e rinnova l’impegno di vivere in conformità all’insegnamento di Gesù e degli apostoli viventi.